lo spilloLo zio di Cesare

A insultare i parenti è, ultimo in ordine di tempo, Cesare Prandelli, accusato di bestemmia in diretta tv, come non sapesse che ormai sui campi di calcio ci sono più telecamere che fili d'erba: «Non dico mai Dio, semmai zio», ha detto. Il suo codice etico non condanna l'ipocrisia.