Storico passo: il sindacato ciclisti cita per danni i dopati

Dopo Di Luca, anche Santambrogio nel mirino dell'Assocorridori: "Non possiamo permettere che pochi criminali infanghino un'intera categoria"

Dopo Di Luca, il suo compagno Santambrogio. I due corridori che hanno infangato il Giro d'Italia con il loro doping all'Epo non sono attesi soltanto dalla giustizia sportiva: per la prima volta, un inedito che la dice lunga sul clima diverso che si respira nel gruppo, sarà lo stesso Sindacato ciclisti a rivalersi contro di loro.

L'esasperazione dell'intera categoria è ormai evidente, chiaro cambio di rotta rispetto ai silenzi e alle titubanze del passato. Dato il clima di emergenza creatosi, gli organi di rappresentazna hanno rotto gli indugi. Come si legge in una nota dell'Assocorridori, «i ciclisti professionisti italiani condannano fortemente il comportamento di Mauro Santambrogio: se le controanalisi dovessero confermare il ricorso all'Epo, l'Associazionecorridori ciclisti professionisti italiani (Accpi), come già fatto per Di Luca, ricorrerà alle vie legali nei confronti dell'atleta, per il gravissimo danno d'immagine provocato all'intera categoria».

«Il ciclismo - prosegue la nota - si sta impegnando con tutte le proprie forze per ritrovare credibilitàe affetto agli occhi del pubblico: il gruppo non può più accettare che il comportamento criminale di alcuni danneggi l'immagine dell'intero movimento».

Commenti

APG

Mar, 04/06/2013 - 23:35

Altro che pochi criminali, quelli sono tutti dopati, dal primo all'ultimo, non importa di quale nazionalità siano!

piero1939

Mer, 05/06/2013 - 07:40

era ora!!!!!!altroche' squalifiche però non solo i ciclisti ache i santoni e i dottori e tutti quelli che sanno e stanno zitti compresi i genitori le mogli i figli e direttori sportivi e gli sponsor. poi si continui a correre nella polvere, sotto la pioggia con il temporale e sotto la neve. come sti ani. sono diventati delle fighette di maschio non c'e' piu' niente. scattano a 3 km dalla vetta per prendere 3 o 4 secondi. in salita sono in gruppo di sessanta non e' possibile. quindi tutti doppati.mi sento preso in giro. o tutti doppati o basta andare a vederli per un minuto dopo ore di attesa.

APG

Mer, 05/06/2013 - 08:48

Comportamento criminale di alcuni? Ma quelli sono TUTTI dopati, non importa di quale nazionalità siano, tutti!