La strategia di Conte per far ripartire la Nazionale

Mancini, Benitez, Garcia e Zeman disertano l'incontro con il ct. E Conte propone degli stage per i giocatori azzurri

Il ct della Nazionale Antonio Conte ha incontrato oggi gli allenatori della serie A. Non tutti a dire il vero, perché - nonostante il raduno fosse stato sponsorizzato dal presidente della Figc Carlo Tavecchio - alcuni tecnici hanno preferito dare forfait. Tra questi anche dei big come Mancini, Benitez, Garcia e Zeman.

Così Tavecchio ha chiosato la loro assenza: "L'invito è arrivato con chiarezza a tutti, chi non è venuto ha sempre torto".

Durante l'incontro, Conte ha proposto una soluzione per risolvere il problema della mancata collaborazione tra club e Nazionale che determina la continua assenza dei giocatori dagli allenamenti degli Azzurri: organizzare degli stage a fine campionato.

Il ct ha spiegato di aver "prospettato ciò che voglio fare, incluso lo stage del 9-11 febbraio, e la possibilità, quando il 31 maggio finirà il campionato, di vedere a metà settimana i giocatori per 2-3 giorni, per poi riconvocarli lunedì visto che il 12 giugno giochiamo con la Croazia e altrimenti qualcuno rischia di non allenarsi per 8 giorni".

Un altro problema riscontrato da Conte è che "su 23 giocatori della nazionale, senza contare i portieri, otto o dieci non sono titolari nella propria squadra. Si tratta di una situazione anomala, che penalizza chi non ha la possibilità di giocare con continuità". Il ct ha quindi invitato gli allenatori dei club a aiutarlo nel suo progetto e a avere "un occhio di riguardo nei confronti dei giocatori che vengono convocati". Inoltre, il ct ha anche affermato di voler "riportare i calciatori italiani" al centro della serie A.

Commenti

frabelli1

Mar, 16/12/2014 - 19:18

Ultimo arrivato, ha iniziato a lamentarsi appena insediatosi, vuole gli allenatori della seria A ai suoi piedi, tutti i giocatori, pagati dalle società, dovrebbero sottostare ai suoi diktat gli allenatori dovrebbero adeguarsi nell'allenare le proprie squadre secondo i voleri di Conte... Bene hanno fatto a non andare alcuni allenatori, gli altri, la prossima volta ci penseranno su per un po'. Tenere i giocatori finito il campionato.... ma non hanno diritto ad un certo numero di giorni di vacanza? Paga lui?