Striscioni su Superga, denunciati tre ultras della Juventus

È la prima volta che viene applicata la legge del 2007 sui cartelli ingiuriosi o minacciosi: inoltre i tifosi sono stati puniti per illecito amministrativo e con il Daspo

I tifosi della Juventus autori dei vergognosi striscioni inneggianti alla tragedia di Superga sono stati denunciati in base alla legge del 2007 sui cartelli ingiuriosi o minacciosi. È la prima volta che questa legge viene applicata in ambito calcistico.

In seguito alle perquisizioni effettuate dalla Digos in casa di tre ultras bianconeri sono stati ritrovati uno striscione con la scritta "Solo uno schianto" e il disegno di un aereo che si frantuma contro una montagna. I tre tifosi sono un ventiquattrenne di Forlì, un trentasettenne del Pavese e un diciannovenne di Varese. Oltre al reato di introduzione e esposizione di striscioni o cartelli che inneggino alla violenza, ai tre è stato contestato anche l'illecito amministrativo comportato dalla violazione del regolamento dello Juventus Stadium; inoltre sono stati sanzionati con il divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive (Daspo) per due anni.

Commenti

giottin

Mar, 04/03/2014 - 19:15

Pena ridicola!!! Seguono insulti contro chi l'ha comminata!!!!

Dany

Mar, 04/03/2014 - 19:21

Bene! e ora speriamo che tutti gli striscioni che offendono i morti dell' heysel o pessotto vengano puniti con la stessa severità.

Agus

Mer, 05/03/2014 - 00:37

Che vergogna!! Da Juventino dico onore ai caduti di Superga, i morti vanno sempre rispettati, ricordo quando un mattino da ragazzino vedevo la gente piangere al mio paese era successa la sciagura, non lo dimentichero`mai.