Sulla Volkswagen Golf l'hi-tech è la sorpresa

Linea sobria, ma tanta qualità e contenuti Il display fa anche da «videocitofono» di casa

Cesare Gasparri Zezza

Maiorca Un breve breafing e mi vengono consegnate le chiavi della Golf GTD nel parcheggio. Le giro intorno: linee tonde accattivanti, ruote con cerchi da 18. Niente di appariscente. Frontale affusolato, calandra con la classica rete a nido d'ape e il logo VW a nascondere il sensore radar del cruise control, con regolazione automatica della distanza (ACC), e del Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni

Questa Golf GTD è equipaggiata con fari a tecnologia full led (disponibili su richiesta), mentre nel gruppo ottico posteriore sono di serie. Sistemata la valigia nel comodo bagagliaio, finalmente salgo a bordo. Nell'abitacolo nuove modanature, un rivestimento in tessuto con disegnate delle linee colorate «Clark». Niente di appariscente, ma plastiche e tessuti sono di ottima qualità. Volante multifunzioni in pelle, strumentazione completamente digitale con un virtual cockpit che permette di selezionare sul display da 12,3 le informazioni di marcia e di navigazione in cinque diversi profili in due o tre D: Classic, Consumi & Autonomia, Efficienza, Prestazioni & Sistemi di assistenza e Navigazione.

Ancora qualche secondo per sincronizzare lo smartphone al sistema di infotainment Composition Media con display touchscreen da 8 e comprendere l'uso dei comandi gestuali: «pettinando» l'aria si accede ai controlli dell'infotainment. Imposto la colonna sonora e il calore cubano di Manzarita si diffonde dagli otto altoparlati. Cintura allacciata, start e partiamo: direzione Ma19, pochi chilometri per poi puntare verso la costa con la Ma 6014. Muretti in pietra costeggiano la strada, tanto verde, qualche casa colonica a destra e sinistra, e poi il mare delle Baleari. Il sistema Air Care Climatronic bizona deve raffreddare l'aria per tenerla a 21° dentro l'abitacolo.

Nella nuova Golf ci si sente ben protetti, di serie c'è tutto: 7 Airbag, Abs, Asr, Eds, Msr ed Esc con assistente di controsterzata per la guida con il rimorchio. Frenata automatica d'emergenza, avvisatore di fatica del conducente, sistema di controllo della pressione delle gomme, differenziale elettronico a bloccaggio trasversale, cruise control, sensori di parcheggio. Mi sarebbe piaciuto testare il front assist con riconoscimento dei pedoni e il cruise control autoadattativo, ma sembrava che sull'isola al momento ci fossimo solo noi. Il motore 2.0 Tdi da 184 cv abbinato al cambio Dsg a 7 marce spinge che è un piacere

La tenuta di strada non tradisce le aspettative. Arriviamo a un nugolo di casette sistemate ordinatamente sul lato destro della strada fino al mare. A Maiorca, negli ultimi mesi, il settore immobiliare ha registrato un trend positivo e le vendite di immobili di lusso è aumentata del 38% solo nel 2016.

La Golf, grazie al sistema sviluppato in cooperazione con la start-up berlinese DoorBird, può collegarsi al videocitofono della propria abitazione tramite il sistema di infotainment. Se qualcuno suona al campanello di casa la sua immagine viene trasmessa sul display e, nel caso, si può aprire la porta.

Continuiamo il nostro viaggio, passiamo Santanyi e arriviamo a Portocolon. Il paese è all'interno di un piccolo golfo naturale trasformato in approdo turistico. Tanti ristoranti caratteristici affacciati sul mare, il posto merita una sosta per il pranzo. Il sole caldo e il buon mangiare impigriscono, e i sistemi di assistenza che permettono una guida parzialmente automatizzata fino ai 60 orari, lavorando in sinergia, sono un valido aiuto nell'aumentare la sicurezza.

La rinnovata Volkswagen Golf è disponibile a tre o cinque porte, nella versione Variant e Alltrack. Con motorizzazioni a benzina, diesel, metano, ibrida plug-in ed elettrica. Prezzi da 20.150 euro per la 1.0 TSI 85 cv BMT Trendline.