Super Di Natale lancia l'Udinese Genoa, un punto serve a poco

Minuto 18, gol numero 18 in campionato, e che gol! Totò Di Natale non si smentisce e inventa la sua 171ª rete in carriera con una meraviglia da vedere e rivedere, una mezza rovesciata al volo su cross di Gabriel Silva da lasciare a bocca aperta. Nella sfida che vale un posto in Europa tra Udinese e Lazio, sono i friulani a prevalere 1-0 grazie alla magia del bomber di casa che consente l'aggancio ai laziali a quota 51. La Lazio non riesce a prendere in mano la partita, Candreva parte bene ma poi sparisce, Mauri gira a vuoto e solo Klose ci mette tanta buona volontà. L'Udinese invece, oltre al solito Di Natale, mette in mostra anche il non ancora 19enne polacco Piotr Zielinski che si esalta negli scambi proprio col capitano bianconero. Di Natale che però a un certo punto si gira verso Guidolin e gli dice: «Non ce la faccio più» e lascia il campo con una meritata standing ovation.
Finisce invece con un pareggio l'altro anticipo: il Genoa al Ferraris spreca una grossa occasione per togliersi da una situazione disperata, mentre l'Atalanta fa un ulteriore passo avanti verso la salvezza. Liguri in vantaggio al 6' quando l'ex udinese Floro Flores svetta di testa su un cross dalla trequarti e batte Consigli, con la difesa atalantina impegnata a giocare alle belle statuine. Ma la risposta è fulminea ed è Del Grosso che aggancia al limite su corner e batte Frey con un bel sinistro incrociato. Poi tanto disordine, poche occasioni gol e mischie improduttive nell'area bergamasca con Stendardo che a 10' dalla fine chiude in acrobazia su Antonelli a due passi dalla porta.