Tegola sulla Juve, 20 giorni di stop per Mandzukic

L'attaccante croato si ferma per una lesione alla coscia destra, salterà il Siviglia. Preoccupa meno Morata, tenuto sotto osservazione

Non c'è pace per i "muscoli" di casa Juventus. I due eroi di Champions, Mario Mandzukic e Alvaro Morata sono usciti con le ossa rotte, anzi i muscoli rotti, dalla trasfeta di Genova contro il Genoa di Gasperini. Mentre Morata fa ben sperare, non ci sarà contro il Frosinone e rimane in dubbio per la trasferta di Napoli, mentre la tegola è per il centravanti croato. Gli esami effettuati sullo spagnolo, uscito dopo venti minuti, "hanno escluso lesioni muscolari alla parete addominale" anche se le condizioni verranno monitorate nelle prossime ore.

Si ferma almeno per tre settimane Mandzukic. Il club bianconero ha reso noto che gli accertamenti hanno rilevato una lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra e costringeranno a saltare sia le gare con Frosinone e Napoli che l'impegnativa trasferta di Champions League contro il Siviglia.

Con lo stop di Mandzukic si apre un interrogativo sullo staf medico dei campioni d'Italia perché si tratta del decimo infortunio muscolare. Prima di lui si erano fermati, Caceres, Chiellini, Khedira, Barzagli, il lungo degente Asamoah, Marchisio (per ben due volte) e lo stesso Morata.