Tennis, stop Berrettini: si ferma in semifinale a Shanghai

Berrettini fuori in semifinale, battuto in due set da Zverev. Da lunedi sale alla posizione numero 11 in classifica

Finisce in semifinale il cammino di Matteo Berrettini allo Shanghai Rolex Masters: il tennista romano cede Alexander Zverev con il punteggio di 6-3 6-4.

Dopo la grande vittoria di ieri contro Thiem, Berrettini si ferma in semifinale, eliminato dal tedesco Zverev, numero 6 del ranking Atp. Si ritrovavano di fronte a Shanghai dopo la sfida di maggio al Foro Italico, vinta a sorpresa dal tennista azzurro. Uno Zverev, a tratti ingiocabile liquida in due set l'azzurro, aggiudicandosi uno spareggio importantissimo per la qualificazione alla Race To London. Una giornata poco brillante invece per Berrettini, che manca l approdo nella Top Ten ma che può comunque sorridere: da lunedì diventerà il nuovo numero italiano.

La partenza è tutta del 22enne di Amburgo che spinge sulla sua diagonale preferita quella di sinistra. Il break arriva nel sesto game, Zverev vola 4-2 e chiude agevolmente il primo set agevolmente. Nel secondo set Berrettini, tradito fino a quel momento dai suoi migliori colpi, cerca di scuotersi ma il tedesco concede davvero poco al servizio. Un'unica chance sul 3-2 e 15-30 quando il tennista romano fallisce la palla corta che gli avrebbe regalato due break point. Sul 4-4 arriva il black out decisivo con l'azzurro al servizio, al quarto tentativo Zverev gli strappa il servizio e chiude il match 6-4. Il tennista tedesco vola in finale, dove affronterà il russo Daniil Medvedev, che ha battuto nel primo match in programma il greco Stefanos Tsitsipas.

Grazie a questa semifinale, Berrettini compie un passo importante verso la Race To London, occupando l'ottava posizione davanti allo spagnolo Roberto Bautista Agut. Al momento sarebbe qualificato alle Atp Finals di Londra, in una corsa che vede comunque coinvolti anche Zverev, Goffin, Fognini, Nishikori e Monfils, con soli due posti a disposizione. Nel ranking Atp invece Matteo sale al numero 11 della classifica, scavalcando proprio Fabio Fognini. Tornerà in campo tra due settimane nel torneo di Vienna, un altro appuntamento fondamentale per continuare al meglio questo indimenticabile 2019.

Segui già la nuova pagina Sport de IlGiornale.it?

Commenti

Gianca59

Sab, 12/10/2019 - 16:45

Comunque bravo Berrettini: è dagli anni di Panata che che non vedevo un tennista italiano che mi piaceva come lui. FORZA MATTEO !