Thohir: «Tanti mi chiedono di cacciare l'allenatore...» Il rossonero legato più alle vicende societarie che alla Juve

Claudio De carli

«Mi sono sentito con Thohir, ci sentiremo più avanti. Resto al 100 per cento - dichiarazione fresca di Mancini-. Sento la fiducia della società, non è mai mancata». Erick Thohir aveva ammesso: «In molti mi chiedono di cacciarlo ma io voglio dargli fiducia». Comunione totale dopo giorni di malintesi e cattive interpretazioni. Il Mancio resta al cento per cento e con lui Donadoni al Bologna, Allegri alla Juventus, Sarri al Napoli, Spalletti alla Roma, Di Francesco al Sassuolo e Ballardini al Palermo. Quasi certezza anche per Paulo Sousa in viola: «Mi sono incontrato con la società, resto, motivatissimo almeno per un'altra stagione». Ha fatto i nomi degli incedibili e si augura che questa volta arrivino i rinforzi negati a gennaio, indipendentemente da chi sarà il ds, Pradè o Corvino. Anche Maran potrebbe restare sulla panchina del Chievo ma qui iniziano i giri. Se dovessero arrivare offerte per Montella, la Sampdoria avrebbe individuato l'obiettivo numero uno proprio in Rolando Maran, seconda opzione Marco Giampaolo, già contattati. Cambia la panchina del Genoa, Gasperini alla Lazio è la prima alternativa all'ex ct del Cile Sampaoli. Ridotte le probabilità di una conferma di Simone Inzaghi. Al Genoa arriva Ivan Juric, tecnico del neopromosso Crotone. «Sento troppe voci su Juric - ha detto Preziosi -. Addirittura di un contratto triennale. Ma sono solo tutte voci». In realtà sono certezze, con l'eventuale seconda scelta De Zerbi, tecnico del Foggia, candidato anche alla panchina dell'Empoli .

«È stata la peggior stagione da quando sono qui su questa panchina - dichiarazione di Ventura dopo il ko con l'Empoli -. Ho una rabbia in corpo che è difficile da immaginare. Se sono motivato a restare? Non vedo l'ora di ripartire con nuovi obiettivi e nuovi stimoli». Il contratto c'è, ma anche la voglia di cambiare, forse Cagliari, sogno Nazionale o forse solo la convinzione di non riuscire a migliorare, lui e il Toro. Il ds Petrachi fiducioso, Urbano Cairo ha preso contatti con Sinisa Mihajlovic. De Canio non viene confermato a Udine, la squadra ha giocato un finale di campionato pessimo, già contattato Pioli, a Bergamo aspettano Prandelli. Per Christian Brocchi le probabilità di restare sulla panchina del Milan sono minime e non legate all'esito della finale di coppa Italia di sabato all'Olimpico. I nomi sono del tutto ipotetici e direttamente legati alle vicende societarie, Giampaolo, Montella, Pellegrini in uscita dal City, c'è Guardiola sull'uscio.