Tour de France, 4ª tappa: in Bretagna bis di Fernando Gaviria

Successo per Fernando Gaviria nella 4ª tappa del Tour, la La Baule-Sarzeau di 195 km. Nella città di cui è sindaco il presidente dell'Uci, David Lappartient, il colombiano ha vinto in volata davanti a Peter Sagan e André Greipel

Ancora lui, sempre lui. Il colombiano Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) ha vinto la 4ª tappa del Tour de France, la La Baule-Sarzeau di 195 km. Battuti allo sprint Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) e André Greipel (Lotto-Soudal). Immutata la classifica generale. Greg Van Avermaet (Bmc) sempre in maglia gialla. Mercoledì 11 luglio la 5ª tappa, Lorient-Quimper, di 204,5 km.

Pronti via e subito quattro corridori in fuga: Perez, Clayes, Cousin e Van Keirsbulck. Al 40° km i fuggitivi arrivano a un vantaggio massimo di 7 minuti e 37 secondi, quanto l'olandese diventa maglia gialla virtuale. Ma il loro destino è segnato fin dal principio. Dopo l'unico gpm della giornata, la Côté de Saint-Jean-de-Coterie (800 metri al 7,8%) dove transita per primo Anthony Perez, ai -50 dall'arrivo si registra una caduta nella quale vengono coinvolti tra gli altri Fuglsang, Gesink e Jansen. Il gruppo rallenta l'andatura, ne approfittano i fuggitivi che aumentano nuovamente il loro vantaggio fino a 2'30''. I battistrada tengono duro, ma dietro la Quick-Step Floors tira in testa al gruppo per andare a riprenderli. Ancora ai -10 dall'arrivo, i fuggitivi hanno un vantaggio di 1'10'' sul gruppo. Ma il ritmo impresso dalla Quick-Step Floors è forsennato e i quattro attaccanti vengono ripresi al triangolo rosso (1 km dalla fine): si arriva allo sprint. Ed è proprio il velocista di punta della Quick-Step, il colombiano Fernando Gaviria, a trionfare davanti a Peter Sagan e André Greipel. Secondo successo in questo Tour de France per Gaviria, che si era già imposto nella tappa di apertura. Ottimo 6° posto per Andrea Pasqualon (Wanty-Groupe Gobert), solo 5° Kittel (Katusha-Alpecin).