Tour, Nibali vince in solitaria sulle Alpi

Il corridore italiano attacca in montagna e porta a casa la tappa. Ora è staccato di 1’19'' dal terzo posto occupato dallo spagnolo Valverde

Gran bella giornata per Vincenzo Nibali. Una di quelle giornate che ti fanno dimenticare le sofferenze patite sino ad ora al Tour de France. Nella 19^ tappa, da Saint Jean de Maurienne a la Toussuire (138 km), il corridore siciliano dell’Astana vince in solitaria la terza frazione sulle Alpi, tornando così in corsa per il podio finale. Nibali ha preceduto Nairo Quintana, secondo a 44'', e la maglia gialla Chris Froome, terzo a 1’13'' (con gli abbuoni il colombiano rosicchia 31'' al britannico). Più attardati Valverde e Contador, a 2’25'' da Nibali.

Nibali ha piazzato l’allungo decisivo a 58 km dal traguardo, sulla salita al Croix de Fer, approfittando di un problema meccanico della maglia gialla Froome (Sky). Il siciliano ha poi raggiunto e superato il fuggitivo Pierre Rolland sull’ultima salita del giorno, resistendo anche al ritorno di Nairo Quintana (Movistar) che ha tagliato il traguardo in seconda posizione dopo avere staccato Froome con uno scatto a 5 chilometri dal traguardo.

"È stata veramente una grande sofferenza, ma questa era una tappa importante - ha detto il corridore italiano -. La dedica è per la mia famiglia e per tutti i tifosi che mi sono stati vicini in questo momento, perché la prima settimana è stata nera per me. Stamattina siamo partiti molto concentrati, sapevamo che era una tappa molto importante e che al Croix de Fer potevamo fare una corsa dura. Abbiamo fatto il ritmo appena abbiamo preso la salita con Scarponi, l’obiettivo era quello di cercare una fuga ma l’andatura era molto alta. Non c’è stato grande spazio, ma dovevo solo provare", aggiunge il siciliano dell’Astana, spinto anche dal pubblico sulla salita finale.

"Oggi il pubblico francese mi ha fatto un grande tifo, è una cosa impressionante e sono contento che siano così appassionati", continua Nibali, ora staccato di 1’19'' dal terzo posto occupato dallo spagnolo Valverde. "Il podio è vicino? Oggi era importante anche per la tappa - risponde nell’intervista post gara -. Guadagnare in classifica è difficile, ma oggi c’è stata grande sofferenza da parte di tutti dovendo inseguire da dietro. Domani sarà una tappa molto difficile con l’Alpe d’Huez, cercheremo di passare anche questa".

La classifica generale

1. Chris Froome (Gbr/ Team Sky)
2. Nairo Quintana (Col/Movistar) +2'38"
3. Alejandro Valverde (Spa/Movistar) +5'25";
4. Vincenzo Nibali (Ita/Astana) +6'44"
5. Alberto Contador (Spa/Tinkoff - Saxo) +7'56"
6. Robert Gesink (Ola/LottoNL) +8'55"
7. Mathias Frank (Svi/IAM Cycling) +12'39"
8. Bauke Mollema (Ola/Trek) +13'22"
9. Romain Bardet (Fra/AG2R) +14'08"
10. Pierre Rolland (Fra/Europcar) +17'27"

Commenti

abstract-6

Sab, 25/07/2015 - 08:33

Qualcosa nella preparazione di questo tour non è andato per il verso giusto. Le prime tappe sono state dure per tutti ma per un campione come Nibali sono state un vero dramma. Anche se non vince ha reso più bello e avvincente questo giro che stava diventando un po' noioso.