Tragedia Flamengo, in fiamme il centro sportivo: dieci morti

Un rogo ha inghiottito il centro sportivo del Flamengo a Rio de Janeiro. Si parla di almeno dieci morti e di tre feriti, di cui uno in gravissime condizioni

Il Flamengo è uno dei club più importanti in Brasile: insieme al Fluminense, al Vasco da Gama e al Botafogo è una delle quattro principali squadre di Rio de Janeiro. I rossoneri sono il club con più tifosi in assoluto in Brasile, con quasi 35 milioni di supporter. Purtroppo, però, nella notte un rogo di enormi proporzioni ha distrutto gran parte del centro di allenamento con un bilancio davvero amaro: dieci morti e almeno tre feriti, uno dei quali versa in gravissime condizioni.

I pompieri, alle 5 del mattino brasiliane, sono dovuti intervenire urgentemente per domare le fiamme che hanno letteralmente inghiottito il centro di allenamento del Flamengo. La struttura viene anche utilizzata come ritiro per le giovanili del club rossonero e appena è giunta la notizia di questa tragedia in tanti nel mondo del calcio, società e giocatori, hanno espresso il loro cordoglio per questa disgrazia. Lucas Paquetà, neo acquisto del Milan, e Vinicius jr, talento del Real Madrid sono entrambi cresciuti nel Flamengo e hanno voluto esprimere la loro vicinanza: "Possa Dio confortare i cuori di tutti. Preghiamo", ha scritto il milanista, mentre e il madridista ha twittato: "Che notizia triste, preghiamo per tutti. Forza, forza, forza!".