Tripletta (con fuorigioco) di Ronaldo e il Real Madrid manda a casa il Bayern

Il match finisce 4-2. Ingiusta espulsione di Vidal. La rabbia dei tedeschi

Viktor Kassai è un buon agente di viaggio. Come arbitro è una sciagura. Ha intossicato una grande partita, ha combinato guai per entrambe le squadre, ha penalizzato il Bayern, Collina dovrebbe toglierlo dalla circolazione per qualche tempo. Il risultato finale è un fake, 4 a 2 è stato deciso dall'arbitro. Dopo due ore di football il Real è semifinalista per grazia ricevuta. Cristiano Ronaldo, in clamoroso off side, consegna la promozione con il pari del 2 a 2 nei supplementari. Il resto è fiction. La champions merita altri giudici, la vergognosa prova di Kassai è memorabile.

Sfida avvelenata ma tosta in campo e sui gradoni del Santiago Bernabeu. La polizia spagnola ha fatto girare i manganelli sulle cicce dei tifosi bavaresi più eccitati, il Bayern ha dovuto fare i conti con il contropiede velenosissimo del Madrid che, nella prima frazione, almeno due volte ha messo paura all'incerto (questa è già una notizia) Neuer. Partita aperta, poteri forti contro, molti errori in esecuzione ma su tutti il vero protagonista è stato l'arbitro. Kassai prima non ha punito con il giallo Vidal, già ammonito nel primo tempo, per un fallo pesante su Casemiro, quindi ha fischiato un rigore a favore dei tedeschi, per l'intervento, su Robben, di Casemiro, già ammonito pure lui. Niente ammonizione, niente espulsione del brasiliano e trasformazione di Levandowski che ha riaperto i giochi e dato speranza al Bayern. Il Real, furioso, ha incominciato a preoccuparsi mentre i tedeschi sono cresciuti nella sostanza con i due esterni, Robben e Ribery (sempre in conflitto con Ancelotti), pronti ad accentrarsi per favorire il raddoppio di Lahm e di Alaba, quest'ultimo fuori giri sempre. Zidane ha richiamato Benzema, impalpabile, inserendo il ragazzo Asensio, così come Ancelotti ha tolto, come ormai abitudine, Ribery, chiedendo a Douglas Costa di forzare il gioco sull'esterno per contenere Carbajal. Ritmi sostenuti, molti falli tattici, ovazione di gran rispetto per Xabi Alonso (lezione per la nostra ciurma di ululanti) poi in due minuti il film è diventato un thriller e una comica, il pari di testa di Ronaldo è stata un'illusione spenta dall'autogol ridicolo di Nacho e Ramos. Qui Kassai ha concesso il bis, ha espulso Vidal per un inesistente fallo su Asensio. Finale falsato da un unico responsabile, supplementari ad handicap per i tedeschi, gol partita in fuorigioco e tripletta dello stesso Cristiano idem come sopra in off side. Una vergogna.

Video che ti potrebbero interessare di Sport

Commenti

kingdavid

Mer, 19/04/2017 - 09:40

Tutto il sistema "mondialista-globalista-massonico" sta operando alacremente per far vincere la coppa campioni alla Juventus....gli "equilibri" geopolitici si raggiungono anche a mezzo del calcio , dello sport......panem et circenses.....