Tutti a parlare di Schumi jr... E un italiano fa lo show

Purtroppo è l'amara realtà di uno sport non sport come quello dei motori. Dove soldini, sponsor, appoggi e monoposto possono tenere nascosto il talento di un giovane fino a tarparne la carriera. Per esempio ieri. Un pilota vince e bene gara due di Formula 2; quello stesso pilota, il giorno prima, è arrivato secondo nella più difficile gara uno; quel pilota è per di più italiano, per cui dovremmo parlare e pensare e applaudire soprattutto lui, invece eccoci qui a raccontare da giorni di Schumi jr al debutto nella stessa categoria. Schumi giunto 6° ieri e 8° sabato.

Fatto sta, Luca Ghiotto, pronti e via, in Bahrein ha conquistato tanti preziosi punti nel primo appuntamento della stagione F2. Luca che era un baby prodigio ma essendo italiano, a 24 anni, è ancora nelle serie di accesso alla F1. Grande gara, la sua. Sabato, dopo la pole, è stato privato della vittoria solo da noie al cambio, e ieri per vincere è stato costretto agli straordinari. Grazie al caos innescato dal contatto tra de Vrires e Hubert al primo giro, ha iniziato a inanellare sorpassi, compreso Schumi junior che partiva dalla pole (in F2 si inverte l'ordine di arrivo per la griglia della domenica), e dopo una manciata di giri era già davanti a tutti. Stesso show dopo il pit. Dirà: «Ho fatto una strategia alla Leclerc quando correva qui...».

Luca lascia il Bahrein al comando del mondiale F2, con due punti di vantaggio su Latifi (vincitore di gara-1). Quanto a Mick Schumacher, comunque un buon esordio per lui. Però, purtroppo, salvo miracoli, sappiamo già che Ghiotto per arrivare in F1 dovrà sperare in un miracolo, mentre Schumi jr ha già il posto che lo aspetta. BCLuc

Commenti
Ritratto di pascariello

pascariello

Lun, 01/04/2019 - 12:17

Infatti praticamente tutti i vincitori del campionato di F2 hanno avuto una possibilità in F1 tranne uno, guarda caso l'Italiano Valsecchi !