Udinese, esonerato Colantuono

Dopo l'ultima sconfitta casalinga con la Roma, e una situazione in classifica sempre più preoccupante in chiave salvezza, il club bianconero ha esonerato l'allenatore Stefano Colantuono

Salta un'altra panchina in serie A. Dopo la sconfitta casalinga con la Roma (1-2), l’Udinese Calcio ha esonerato l'allenatore Stefano Colantuono. Lo rende noto la società sul proprio sito internet, ringraziando l’allenatore e i suoi collaboratori "per l’impegno e la professionalità profusa in questi mesi di lavoro, augurando migliori fortune per il proseguimento della carriera professionale". Per la panchina bianconera si fa il nome di Luigi De Canio. Con il nuovo tecnico l'Udinese è chiamata a fare un grande sforzo per rilanciarsi e allontanarsi prima possibile dai bassifondi della classifica. Il club friulano ha vinto solo una delle ultime dieci partite di campionato e si trova a +4 dalla zona retrocessione, con 30 punti raccolti in 29 giornate, a pari merito con l'Atalanta, con sole quattro squadre sotto: la più vicina, il Palermo, è a tre punti di distacco. Insomma, la salvezza è ancora lontana.

Dopo la sconfitta con i giallorossi Colantuono aveva così analizzato il momento no della propria squadra: "Staremo anche giocando molto male, ma siamo ancora vivi. C'è una aria strana, forse ci si aspettava un altro tipo di campionato. La gente ora deve darci una mano, adesso credo sia più consono rimanere uniti". Poi aveva anche commentato la contestazione dei tifosi bianconeri al termine del match, con alcuni giocatori costretti al confronto sotto la curva: "Il finale sotto la curva non lo giudico perché non c'ero, ma mi sembra una cosa strana. Buttare via una stagione così, a 9 giornate dalla fine, è un peccato".

Alla società e al nuovo allenatore il compito di ricucire con la tifoseria, oltre a quello, ancor più importante, di tornare a macinare punti per raggiungere l'obiettivo salvezza.

Commenti
Ritratto di luigin54

luigin54

Mar, 15/03/2016 - 08:22

mi chiedevo cosa apettavano ad esonerarlo.