Lo United vince, la Juventus perde: Pogba se la ride

Pogba ha vinto l'Europa League e sperava di affrontare la Juventus nella finale di Supercoppa Europea. Il francese, invece, affronterà il Real Madrid il prossimo 8 agosto

Chissà cosa starà pensando in questo momento Paul Pogba. Il centrocampista francese, la scorsa estate e dopo una lunga trattativa, ha deciso di tornare all’ovile accettando la corte di José Mourinho. Il 24enne, infatti, dopo 4 anni alla Juventus è tornato al Manchester United per la cifra record di 110 milioni di euro. Pogba aveva dichiarato: "Grazie Juventus e tutti gli juventini, porterò con me un pezzo di voi e lascio da voi un pezzo di me. L'addio non significa nulla, conta il tempo che abbiamo trascorso insieme. Sono lieto di tornare allo United. E' sempre stato un club con un posto speciale nel mio cuore e non vedo l'ora di lavorare con Mourinho. Ho apprezzato moltissimo gli anni passati alla Juventus, ho dei fantastici ricordi di un grande club con degli amici come compagni di squadra. Ma sentivo che era il momento giusto per tornare a Old Trafford. Mi è sempre piaciuto giocare davanti ai tifosi e non vedo l'ora di dare il mio contributo alla squadra. Questo è il club giusto per me per raggiungere tutto quello che spero nel gioco".

Tanti tifosi della Juventus non hanno ancora perdonato a Pogba questo addio inaspettato e senza nemmeno un degno saluto e speravano di potergli sventolare in faccia la tanto agognata Champions League e di sfidarlo poi l’8 agosto in Macedonia per la finale di Supercoppa Europea. Purtroppo per loro, però, la Juventus è stata sconfitta dal Real Madrid dell’ex amico Zinedine Zidane che ha dato un grande dispiacere ai suoi ex tifosi. Pogba, dopo aver vinto 4 Scudetti di fila con la Juventus, per la prima volta in carriera non ha vinto il titolo nazionale visto che lo United ha chiuso al sesto posto della classifica a meno 24 dal Chelsea di Antonio Conte. Il francese, però, ha vinto tre titoli in questa stagione: League Cup, Community Shield ed Europa League. Quest’ultimo trofeo sollevato al cielo nella notte di Stoccolma, gli permetterà anche di giocare la Champions nella stagione 2017-2018 e la Supercoppa Europea contro i blancos dell'ex Red Devils Cristiaon Ronaldo.