Us Open, Schiavone travolta dalla Williams

Nulla da fare per Francesca Schiavone, prima azzurra a esordire agli US Open femminili. La 33enne milanese ha perso 6-0, 6-1 con la numero uno del mondo

Nulla da fare per Francesca Schiavone, prima azzurra ad esordire agli US Open femminili, quarto e ultimo Slam della stagione sui campi in cemento di Flushing Meadows a New York. Sfortunatissima nel sorteggio, la 33enne milanese aveva di fronte in apertura del programma serale (la notte in Italia) sull’Arthur Ashe Stadium la numero uno del mondo Serena Williams, che a Flushing Meadows vanta quattro titoli, il primo addirittura nel 1999, l’ultimo lo scorso anno.

In pratica non c’è mai stato match, con l’americana concentrata e poco propensa a mollare anche un punto: è finita 6-0 6-1 in in un’ora esatta con la Schiavone che ha avuto la prima palla game dopo 51 minuti dopo che la rivale aveva infilato una serie di dieci giochi consecutivi. È andata decisamente meglio alle altre cinque tenniste italiane in tabellone che esordiranno nella seconda giornata. Dopo il forfait di Maria Sharapova, Sara Errani, testa di serie numero 4,
affronterà l’australiana Olivia Rogowska, n.151 del ranking. Roberta Vinci, testa di serie numero 10, attende l’ungherese Timea Babos, ventenne numero 103 mondiale. Per Flavia Pennetta c’è la wild card statunitense Nicole Gibbs, n.170 del ranking. In caso di successo, potrebbe incrociare al secondo turno la Errani. Karin Knapp attende una giocatrice proveniente dalle qualificazioni, Grace Min: l’altoatesina non ha mai incontrato la giovane statunitense, classe 1994 e numero 150 del ranking. Infine Camila Giorgi, che ha superato le qualificazioni, trova al primo turno la giovane slovacca Jana Cepelova, classe 1993 e numero 88 del ranking.

Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 27/08/2013 - 12:47

Da che si fece fotografare con Berlusconi è iniziato il suo declino

rokko

Mar, 27/08/2013 - 13:52

Contro la Williams, se è in forma, c'è poco da fare.