Vettel resta alla Ferrari: "Qui sono felice, zero sorprese"

Vettel è disteso e sereno e scherza sui suoi connazionali: "Di solito i tedeschi si lamentano sempre, anche quando vengono in vacanza in Italia, hanno sempre qualcosa da ridire"

Sebastian Vettel sta vivendo la sua migliore stagione alla guida della Ferrari. Il pilota tedesco è primo in classifica piloti, con 12 punti di vantaggio sul rivale di sempre Lewis Hamilton. La Rossa quest'anno, finalmente, sta dimostrando di avere una vettura competitiva che possa vincere sia la classifica costruttori che quella piloti. L'ex Red Bull ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha ribadito di essere contento alla Ferrari: "Non ho niente di cui lamentarmi. Di solito i tedeschi si lamentano sempre, anche quando vengono in vacanza in Italia e il cibo e il clima sono fantastici, hanno sempre qualcosa da ridire. In questo senso, io non sono molto tedesco. Sono felice alla Ferrari. Non c’è niente che parli a sfavore. Credo che non ci saranno grandi sorprese. Non sono preoccupato io e non ha fretta la Ferrari".

Vettel ha poi parlato delle differenze tra lui ed Hamilton a livello di personalità e carattere, molto più pacato lui, più social il pilota inglese della Mercedes: "Io e Lewis siamo diversi: effettivamente è un po’ come accostare il bianco e il nero. No, scherzo. Mi è difficile rispondere, perché in realtà Lewis non lo conosco. Non passiamo molto tempo insieme. Forse l’unico momento in cui siamo vicini è quando lottiamo in pista. Però gareggiamo dai tempi della Formula 3 e non abbiamo mai avuto contrasti personali. Ci sono tante cose, nel modo di vivere di Lewis, che io non farei. Ma probabilmente lui direbbe lo stesso di me"