Il villaggio olimpico di Rio? Incompleto e pericoloso

Bagni bloccati, tubi bucati, acqua che cola tra cavi e fili elettrici, una grande sporcizia, odore di gas: il villaggio olimpico per Rio 2016 è nel caos

Parte già male l'Olimpiade di Rio che prenderà il via il prossimo 5 agosto: il villaggio olimpico inaugura tra le polemiche, dal momento che la struttura non è ancora pronta ad ospitare tutte le 18mila persone attese tra atleti, tecnici e staff.

Nonostante le scuse del comitato organizzatore dei Giochi, che assicura che i lavori continueranno senza sosta per risolvere i problemi il prima possibile, molte delegazioni stanno correndo ai ripari. Tra queste c'è anche l'Italia, con il Coni che si è visto costretto ad appaltare con urgenza i lavori in proprio per completare gli alloggi nella sua palazzina. "Tra queste zone incomplete ci sono anche alcuni appartamenti della palazzina 20, quella destinata all'Italia, che da alcuni giorni vedono al lavoro squadre di operai, elettricisti, idraulici e muratori, appositamente appaltati con urgenza dal Coni in loco per far sì che le condizioni di alloggio delle atlete e degli atleti azzurri possano essere messe al più presto nelle condizioni di normalità", ha spiegato il capo missione dell'Italia, Carlo Mornati.

"Il villaggio non è nè sicuro nè pronto", denuncia invece l'Australia, che ha deciso di boicottare la location e ha rifiutato di alloggiare nella parte della struttura assegnata ai suoi colori. Per ora la squadra resterà in albergo. Bagni bloccati, tubi bucati, acqua che cola tra cavi e fili elettrici, una grande sporcizia, odore di gas: il dettagliato elenco del capo delegazione australiano Kitty Chiller, secondo cui problemi analoghi sono stati rilevati anche dalle delegazioni britannica, neozelendese e di altri Paesi.

Anche i brasiliani hanno preferito rimanere in hotel. "Semplici finiture", ha replicato il comitato organizzatore. "Capiamo la loro decisione, è difficile alloggiare fin quando gli aggiustamenti non saranno terminati. Ma si tratta di piccoli problemi che saranno risolti in pochi giorni", ha assicurato il presidente del Comitato olimpico brasiliano Carlos Nuzman. "Tutto sarà risolto in 48 ore", gli ha fatto eco la "sindaca" del Villaggio, l'ex pallavolista Janeth Arcain.

Commenti

fabiod

Lun, 25/07/2016 - 17:44

MA COSA VI ASPETTAVATE DAL BRASILE..............li si vede l'onesta del comitato olimpico, sciegliere il brasile per i giochi!!!!!ahahah