Vinci in finale con la Halep, delusione Errani e Fognini

Nella giornata di ieri sono stati ben tre gli italiani impegnati nell'atto che poteva portarli alla finale dei tornei nei quali erano impegnati: l'esito è stato più amaro che dolce, visto che Roberta Vinci è stata l'unica a poter festeggiare, mentre la sua amica e compagna di doppio Sara Errani e Fabio Fognini hanno invece ceduto il "pass" agli avversari

Per Roberta Vinci finale a Bucarest. Ad attenderla la Halep

Cominciando dalle note liete, la Vinci ha fatto suo il diritto a giocare l'atto finale del torneo di Bucarest.

Sulla terra battuta del "Bucarest Open", la nostra atleta, seconda testa di seria del torneo, non ha avuto nessun tipo di problema a far fuori la Kucova. La Slovacca si è dovuta arrendere davanti alla potenza della Tarantina, che si è imposta con un secco 6-1, 6-3. Ora l'ultimo ostacolo verso la vittoria finale risponde al nome di Simona Halep. L'atleta di casa, testa di serie numero 1 e in questo momento terza giocatrice al mondo secondo la graduatoria WTA, ha eliminato la connazionale Nicolescu dopo un match che si è trascinato a sorpresa fino al terzo set. La Halep ha vinto il primo set per 6-2 e ha poi ceduto per 4-6 il secondo, prima di chiudere 6-1 al terzo.

 Non è andata altrettanto bene a Sara Errani. La nostra atleta è infatti uscita malamente dal "Nurnberger Gastein Ladies 2014" e lo ha fatto contro un'atleta che era senza dubbio inferiore a lei sulla carta, visto che parliamo di una tennista che è numero 147 del Mondo. Ma il fatto che l'americana Shelby Rogers avesse già fatto fuori la Giorgi avrebbe dovuto forse mettere in guardia la Bolognese, la quale dopo aver ceduto il primo set per 7-6 dopo un tie-break che sembrava senza fine (14 a 12 per l'americana alla fine) ha perso il secondo parziale per 6-3.

Giornata tutta da dimenticare anche per Fognini, che a Stoccarda, dove assaporò per la prima volta la gioia di imporsi in un torneo ATP, ha dovuto dire addio al sogno della finale perchè la strada gli è stata sbarrata dall'iberico Roberto Bautista Agut. Quest'ultimo, terza testa di serie, ha avuto la meglio dopo poco meno di un'ora e un quarto di match. Il risultato finale è stato un 6-3, 6-4, che consente allo Spagnolo di giocare l'atto finale con il ceco Rosol e che lascia a Fognini molti rimpianti.