Webber splendido Vettel paga dazio Pirelli inqualificabile

10 Rosberg Primo Perché è vivo. È integro. È salvo. E vince. Non di autorità, ma anche di fondo schiena però sbaglia niente. Col ritiro di Vettel al giro 41 si ritrova primo e ringrazia. Poi gli tocca vedersela con l'accusa di non aver rallentato in regime di bandiere gialle e comincia a tremare.
10 Webber Secondo Perché è vivo. È integro. È salvo. Però che meraviglia vederlo lottare sul finale con Raikkonen. Coraggio doppio visto che sapeva di avere gomme, sì nuove, ma di questi tempi… Il duello a 300 all'ora col finnico era da pelo sullo stomaco. E prova pure ad andare a rompere le scatole a Rosberg all'ultimo giro. Che splendido prepensionando.
10 Alonso Terzo Perché è vivo. È integro. È salvo. Diciamo che nel disastro generale di questo gp, diciamo che viste le premesse del sabato, nono al via, diciamo che per come era partito restando nono e imbottigliato, stavolta la fortuna ha girato. Alla partenza evita di finire addosso ai litiganti Webber e Grosjean, sul finire evita i brandelli di gomma di Perez. E all'ultima sosta la sua gomma posteriore inizia a cedere come successo a Massa alla curva cinque, solo che a lui succede in pitlane. Velocità un tantino diverse, quindi. Fatto sta, Vettel si ritira, la Rossa lo ferma con la seconda safety e gli cambia le gomme e così ha extra power per il finale arrembante e il bel sorpasso all'esterno su Raikkonen.
10 Hamilton Quarto Perché è vivo. È integro. È salvo. Gli scoppia la gomma mentre è allegramente al comando nel gp di casa. Che altro dire?
10 Raikkonen Quinto Perché è vivo. È integro. È salvo. E supera il record di Schumi di Gp consecutivi a punti: sono 24. Felice nonostante lo schiaffo ricevuto in pista da un brandello di gomma quando è scoppiata quella di Perez.
10 Vettel Ritirato Perché è vivo. È integro. È salvo. Passa subito Rosberg, si piazza secondo, poi si ritrova primo, il box gli dirà che anche le sue gomme appena cambiate avevano problemi e principi di delaminazione, quindi paga finalmente dazio alla dea bendata e la macchina va ko. Da pincopalla parcheggia in rettilineo et voilà la seconda safety car.
10 Massa Sesto Perché è vivo. È integro. È salvo. Da dodicesimo a quinto al via. Binario giusto, prima curva a piede giù, poi quarto, poi scoppia la posteriore sinistra, poi ultimo, poi la rimonta, poi sesto.
2 Pirelli Voto due perché zero suona male. Senza parole.
2 Fia Voto due perché zero suona male. Ma le parole, la federazione, dovrebbe trovarle. Alla svelta.
BCLuc