Wimbledon: Errani-Vinci altra impresa, è semifinale

Tabù infranto da parte della Vinci e dell'Errani: le due tenniste italiane, per la prima volta nella loro carriera, sono riuscite a giungere alle semifinali nella competizione inglese di Wimbledon

Per la Errani e la Vinci, prima semi-finale a Wimbledon

Se nel calcio la formazione italiana non ha ben figurato, nel tennis, invece, le atlete che rappresentano, per antonomasia, il doppio femminile azzurro hanno ben figurato durante Wimbledon e oggi sono riuscite a sconfiggere le odierne avversarie australiane: Sara Errani e Roberta Vinci dunque come coppia si stanno dimostrando sempre competitive e rappresentano una delle coppe iù più accreditate per la vittoria finale. 

Le nostre atlete hanno dimostrato tutta la loro bravura e la loro classe durante la partita che le ha viste contrapposte alle atlete australiane Barty e Dellacqua, che hanno dovuto arrendersi dopo aver perso per due set ad uno, con punteggio di sei a quattro, due a sei a favore delle Australiane e sei a zero, in un ultimo set nel quale la coppia tricolore ha letteralmente travolto le avversarie. Nel terzo set, infatti, la coppia italiana ha lasciato a zero punti le proprie avversarie, che non sono riuscite a trovare un vero e proprio antidoto contro i servizi e lo stile di gioco da parte delle azzurre. Punto decisivo con un ace, confermato dall'occhio di falco, e che in un'ora e diciassette minuti ha decretato il successo azzurro

Questo 2014 rappresenta inoltre un nuovo traguardo per le due atlete: nelle precedenti edizioni infatti, le due ragazze sono sempre state eliminate agli ottavi, non riuscendo mai ad approdare al traguardo delle semifinali, cosa che, considerando il percorso individuale delle due quest'anno sull'erba londinese, sembrava di difficile realizzazione.
Le due atlete azzurre ora dovranno attendere qualche ora prima di conoscere le loro avversarie (domani l'incontro tra Anastasia Pavlyuchenkova-Lucie Safarova contrapposte alla coppia Andrea Hlavackova-Zie Zheng) e soprattutto affrontarle, con la possibilità di arrivare in finale per la prima volta.

Buone notizie anche sul fronte juniores con Il 18enne vigevanese Filippo Baldi che accede ai quarti di finale dopo la vittoria sull'americano Alex Rybakov con il punteggio di 4-6 6-3 6-1.