Wimbledon: impresa Bolelli, fuori la Giorgi

Impresa Bolelli che, dopo aver fatto fuori Kohlschreiber, vola al terzo turno assieme a Fognini. Eliminazione Giorgi, ultima delle nostre tenniste in gara sul tempio dell'erba

RTerzo turno per Bolelli a Wimbledon

I colori azzurri nel "day 4" di Wimbledon sorridono grazie a Bolelli, il quale è riuscito a fare suo il match che gli ha permesso di accedere al terzo turno. Quella del Bolognese, attualmente oltre la 100° posizione nella graduatoria ATP, è stata una piccola impresa, in quanto ad essere piegato è stato un avversario di tutto rispetto, ovvero il teutonico Philipp Kohlschreiber, attualmente 28° al Mondo.

Il Bolognese è partito fortissimo andando sul 3 a 0 e potendo giocarsi la palla del 4 a 0. Poi, giunto comunque sul 4 a 2 ha avuto un passaggio a vuoto e il suo avversario ha piazzato 5 games di fila, chiudendo il parziale con un punteggio di 6-4 in suo favore. Nel secondo parziale si è lottato punto a punto e Bolelli, quando si è trovato avanti 5 a 4, ha avuto la forza per contenere il ritorno dell'avversario, fare suo il parziale con il punteggio di 6-4 e quindi riequilibrare la situazione. Nel parziale successivo il Tedesco ha chiesto l'intervento dei sanitari per alcuni problemi fisici, i quali hanno probabilmente facilitato il compito del tennista emiliano, che dopo essere andato avanti 3 a 0 ha amministrato il parziale e lo ha chiuso con un 6-3. Nel quarto set però il Tedesco ha avuto una reazione d'orgoglio e si è imposto per 6-2. Nel parziale decisivo il nostro giocatore ha avuto una buona tenuta nervosa e giunti sul 6 a 5 per lui, ha chiuso il match con il secondo match point che aveva a disposizione. Alla fine di questa battaglia l'esito è stato quindi un 4-6, 6-4, 6-3, 2-6, 7-5 per l'italiano. Per il Bolognese questa è la quarta volta nella quale arriva al terzo turno di un torneo del circuito "slam" e l'ultima volta era accaduto 3 anni fa, sempre sull'erba londinese. Inoltre era dal 2008 che in campo maschile due Italiani non erano presenti al terzo turno del torneo sull'erba per eccellenza e 6 anni fa uno dei due era proprio lo stesso Bolelli.

Se Bolelli ci ha regalato una gioia, lo stesso non ha fatto la Giorgi. Scesa sullo stesso campo dove poco prima aveva vinto il Bolognese, si è vista costretta ad uscire a capo chino per mano dell'americana Riske. Dopo un primo parziale perso sul filo, finito 7-5 per la Statunitense, nel secondo non vi è stata storia, con l'atleta Usa che dopo essere volata sul 5 a 2 ha chiuso con un perentorio 6-2.

Quindi non ci resta che tifare per Bolelli e Fognini, con quest'ultimo che sarà impegnato oggi in un match tutt'altro che semplice. Di fronte avrà, infatti, Kevin Anderson, atleta sudafricano che è il 20° del tabellone 2014 del torneo e 18° nella graduatoria ATP. I precedenti tra i due sono in perfetta parità, visto che hanno vinto una volta ciascuno, ma l'ultimo risale a 5 anni fa e ciò rende il confronto che andrà in scena oggi di difficile lettura. Quel che è certo è che Fognini dovrà fare molta attenzione al servizio del Sudafricano, che nel match del secondo turno ha piazzato 24 ace.