Wimbledon, la tennista Marion Bartoli squalificata perché troppo magra

La tennista Marion Bartoli è stata squalificata dal torneo perché secondo gli organizzatori della competizione sportiva è troppo magra

A dieci giorni dalla tanto attesa competizione sportiva di Wimbledon, Marion Bartoli, una delle tenniste più richieste, viene squalificata perché troppo magra.

La clamorosa decisione degli organizzatori del torneo spiazza tutti. La francese Marion Bartoli non potrà giocare il doppio femminile previsto per le prossime ore. A renderlo noto è stato proprio lo staff medico della tennista: Wimbledon quest'anno avrà una stella in meno.

Come riporta l'Huffingtonpost, secondo il Daily Mail, nei documenti ufficiali dei giudici di gara del torneo la tennista francese viene rimpiazzata con una collega inglese, Melanie South, per ragioni mediche. Il rapporto tra peso e altezza della Bartoli evidenzia una situazione di sottopeso: la tennista sarebbe arrivata a 47 chili a raffronto dei 173 centrimetri di altezza.

Queste cifre sono troppo basse per una sportiva di professione, a detta dell'All England Club che organizza Wimbledon. Per questo hanno deciso di squalificarla. Ma non è la prima volta che la tenista viene rimproverata per il suo peso. In passato, infatti, aveva più volte rassicurato tutti sulla sua salute e condizione fisica nonostante i numeri.

Ora Marion è stata squalificata da Wimbledon, ma potrà far valere le sue ragioni in sede legale, citando in giudizio gli organizzatori del torneo.