World League: buona la prima per gli Azzurri all'esordio con gli Usa

Esordio con i fiocchi per gli Azzurri in World League

Gli Azzurri del volley, che avevano garantito una grande partita nell'esordio alle "final six di World League", hanno mantenuto la promessa. I ragazzi di Berruto hanno, infatti, sconfitto nettamente gli USA e fatto un passo avanti fondamentale verso l'ingresso nelle semifinali, che inizieranno nel weekend. Per averne la sicurezza sarà necessario attendere il match contro l'Australia, in programma dopodomani, ma il match contro gli Americani fa ben sperare, perchè si è rivista un'Italia attenta e implacabile a muro.

Gli Azzurri sono partiti con il piglio giusto, decisi a far dimenticare le ultime non esaltanti prestazioni. Tuttavia alcuni errori e un grande Anderson hanno dato modo agli Americani di lottare punto a punto, ma alla fine l'Italia fa suo il set con due azioni offensive di Parodi. Il secondo parziale ha avuto una "musica" assai diversa, perchè l'Italia ha preso in poco tempo un discreto margine e ha gestito senza troppi problemi anche il ritorno della compagine a stelle e strisce riuscendo a chiudere 25 a 21. Il terzo set ha visto alcuni cambi da parte del coach degli Americani, cambi che hanno consentito agli Usa di condurre fino al 17 a 10. Berruto ha quindi inserito Baranowicz e l'Italia si è portata fino al 21 a 24, per poi chiudere il match con 4 annichilenti ace consecutivi di Zaytsev.

Oggi per i nostri sarà giornata di riposo, mentre gli Americani dovranno scendere in campo contro l'Australia, in un vero e proprio match da "dentro o fuori". Nell'altro gruppo la Russia ha faticato con l'Iran, vincendo solo al quinto set e ora dovrà vedersela con i campioni di tutto: i Brasiliani.