Zaza chiede scusa: "Vi ho deluso"

Simone Zaza, attaccante della Juve e della Nazionale, chiede scusa ai tifosi su Instagram dopo il rigore sbagliato durante Italia-Germania: "La mia non era presunzione"

“Oltre a chiedere scusa, aggiungo che mi dispiace aver deluso tutte le persone che hanno vissuto, gioito, creduto e alla fine sofferto per questa Squadra”. Simone Zaza fa mea culpa su Instagram per l’errore commesso dal dischetto durante i quarti di finale che hanno decretato la vittoria della Germania ai rigori.

“Io mi assumo le mie responsabilità come ho sempre fatto, e vado avanti, consapevole che questo gruppo ha reso fieri gli italiani...quelli VERI. Quelli che hanno sempre tifato per Noi, indipendentemente dal valore della squadra. Quelli che prima di ogni partita cercavo di "spiare" e guardare negli occhi, per capire che non eravamo solo 23 in campo, ma un popolo intero”, scrive l’attaccante della Nazionale noncurante di quanti invece lo hanno sfottuto sul web per il suo ‘balletto’ prima del tiro.

E, a tal proposito, ringrazia quanti lo hanno sostenuto dopo quell’episodio“coscienti che la mia non era presunzione, e ci tengo a sottolinearlo questo”. Da tifoso della Nazionale, Zaza si dice “deluso, triste e incazzato con me stesso” ma “anche orgoglioso di aver visto risvegliata una nazione differente da tutte le altre”. “Era il momento più importante della squadra, anche ovviamente mio. Ed io l'ho fallito”, scrive con rammarico. “Forse tra qualche anno si ricorderanno solo alcuni episodi e non di quei 23 che hanno dato l'anima in ogni allenamento per essere pronti partita dopo partita. Ma questo è il calcio, ed è così. Scusate ancora”, conclude Zaza.

Commenti

Charly51

Lun, 04/07/2016 - 23:05

Caro Zaza le tue scuse sono patetiche.La realtà che eri seccato perché hai giocato poco. Sei andato sul dischetto con presunzione e sufficienza e pensare che eri fresco e dovevi solo concentrarti ed essere freddo. Hai dimostrato di essere un mediocre e di non avere i cxxxxxxi. Almeno centrare la porta.

venessia

Mar, 05/07/2016 - 06:29

scuse accettate se nel futuro della prossima nazionale ci si potrà chiedere "Ando sta Zaza?'"

Cinele

Mar, 05/07/2016 - 09:08

Io tutta questa gente che critica vorrei sapere se ha mai toccato un pallone in vita sua, ma ancor di più mi piacerebbe poter parlare con i loro superiori e colleghi giusto per avere la conferma che loro al lavoro non hanno mai ma proprio mai sbagliato qualcosa