Zeman al veleno su Moggi: "Ancora nel calcio? Lui c'è sempre nonostante le sentenze"

Zeman non vuole fare brutte figure nonostante la retrocessione già maturata: "La squadra ha voglia di far bene da qui fino alla fine come me"

Zdenek Zeman e Luciano Moggi non si sono mai amati. Il tecnico boemo, in passato, ha attaccato pesantemente la Juventus e tutti i suoi dirigenti, con l'ex direttore generale bianconero fu uno dei bersagli preferiti dell'attuale allenatore del Pescara. In conferenza stampa prima del match contro il Cagliari, Zeman ha parlato del nuovo incarico di Moggi come consulente tecnico della formazione albanese del Partizani Tirana: "Moggi è tornato? Non sono per niente sorpreso. Lui ha detto che usciva dal calcio dieci, quindici anni fa e invece c'è sempre, nonostante le sentenze. Non sono per niente sorpreso che sia rientrato nel calcio e in Albania".

Il Pescara è retrocesso matematicamente nella scorsa giornata di campionato ma nonostante questo Zeman vuole il massimo impegno da parte della sua squadra che dovrà onorare la Serie A fino all'ultima giornata: "Non voglio fare brutte figure. Credo che anche la squadra voglia far bene da qui fino alla fine come me. Poi, se ci sono diversi ragazzi che vogliono rimanere, me lo dovranno dimostrare sul campo".