La sposa diventa piratessa inseguendo Johnny Depp

Sul corpetto 1.422 gemme e le gambe in bella vista

È un'atmosfera preziosa quella che si respira a Fieramilanocity per l'apertura di Sposaitalia, l'appuntamento annuale dedicato al matrimonio. La quattro giorni organizzata da Expocts detterà la tendenza e farà il punto sulla situazione di un settore economico molto di nicchia. Tante le particolarità in mostra a partire dall'abito da sposa ispirato alle creazioni di Gianfranco Ferré. Dello stilista "architetto" rivivono, in questo modello unico, le linee costruite e certi particolari che ricordano la linea pulita, e sempre di design, tipiche dello stilista di Legnano.
Il filone della preziosità viene perfettamente interpretato anche nell'abito gioiello, vera tendenza delle collezioni 2008. Le collezioni sposa 2008 presentate a Sposaitalia, in qualche caso, risentono anche dell'influenza cinematografica recente: fulgido esempio Pirati dei Carabi, l'ultima pellicola interpretata da Johnny Depp, che ha ispirato l'abito da sposa da piratessa che lascia generosamente scoperte le gambe. Prezioso e costoso l'abito dal corpetto, ricamato con pietre autentiche: rubini, zaffiri gialli e smeraldi per un totale di 1422 gemme appositamente tagliate e forate per poter essere ricamate. La realizzazione di questo pezzo unico ha richiesto circa 40 ore di lavoro e tutta l'abilità di un esperto orafo.