Record di collezioni e buyer per il bridal fashion di Sì Sposaitalia 2016

Chiusa con 7.766 visitatori professionali arrivati da tutto il mondo la manifestazione di Fiera Milano dedicata al mondo del wedding e delle cerimonie. A trainare la crescita internazionale Giappone e Stati Uniti. Corrado Peraboni: "Ora guardiamo alla prossima edizione per dare ancor più valore alle collezioni delle nostre aziende e creare nuove opportunità per il settore"

Record di collezioni e di compratori per l’edizione 2016 di Si Sposaitalia Collezioni che si è confermata come la manifestazione leader per il mondo del bridal fashion: le nuove collezioni di abiti e accessori per il matrimonio e le cerimonie sono state infatti il 10% in più rispetto al 2015 e soprattutto c’è stato un forte aumento, il 6%, dei compratori che hanno apprezzato novità, tendenze, stili e modelli di un settore del fashion spumeggiante. Nei quattro giorni di Sposaitalia i buyer a fieramilanocity sono stati 7.766 e di questi il 33% esteri, il 4% in più con un aumento della qualità dei visitatori. Da sottolineare la crescita a doppia cifra di Giappone (+ 20% con 263 buyer), Usa, Sud Africa, Australia, Francia, Germania e Russia che nonostante il delicato momento ha raddoppiato il numero delle presenze. Significativo l’ingresso dell’Argentina che per la prima volta è presente a Sì Sposaitalia Collezioni.

Questi risultati sono stati raggiunti anche grazie alla collaborazione con Ita-Ice (Italian Trade Agency) che ha contribuito attivamente allo scouting di nuovi buyer provenienti da Paesi con un alto potenziale di investimento.
Anche la stampa nazionale e internazionale ha seguito questa edizione con grande interesse non solo la parte espositiva ma anche tutte le sfilate registrando un +24%.

“Siamo davvero orgogliosi di questa edizione di Sì Sposaitalia Collezioni e dei tanti apprezzamenti ricevuti da parte di espositori, visitatori e media provenienti da tutto il mondo” commenta Corrado Peraboni, amministratore delegato di Fiera Milano. “Abbiamo vissuto un’edizione che è partita già con una ottima percentuale estera nell’offerta espositiva (41% sul totale ) e si è chiusa con un aumento significativo dei buyer esteri". "Ora - aggiunge - guardiamo alla prossima edizione per dare ancor più valore alle collezioni delle nostre aziende. Lavoriamo con fiducia per creare nuove opportunità per il settore, e con la consapevolezza che questa edizione appena conclusa è solo l’inizio di un percorso che ci porterà a confermare la nostra eccellenza e a diventare il più importante appuntamento di riferimento nella mappa del bridal fashion mondiale”.

Sempre autentica e riconoscibile, dall’identità fresca che unisce lo stile italiano al meglio delle proposte mondiali, la manifestazione ha presentato un’offerta completa di abiti e accessori e si è fatta piena interprete delle esigenze degli espositori, consapevoli della qualità e delle caratteristiche uniche delle loro collezioni. Le migliori boutique, i responsabili degli show room più esclusivi e i wedding planner più glamour, sono venuti in fiera per scoprire le ultime tendenze e i tessuti, vivere le sfilate e confrontarsi con le tante filosofie espresse dai creatori di veri gioielli da indossare provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo.
Ospitato quest’anno con successo il mondo del settore wedding, Sì Sposaitalia Collezioni 2016 si prepara alla prossima edizione per rinnovare il patto stretto, edizione dopo edizione, con tutte le aziende e gli operatori: dare valore alla bellezza, trasformare la bellezza in valore.