Sposito si allea con i Romiti

Il fondo Clessidra di Claudio Sposito ha avviato trattative coi soci stabili di Gemina per verificare con ciascuno l'ipotesi di un ingresso nel capitale della holding e nel patto di sindacato che la controlla. Da Clessidra viene un no comment, dopo le anticipazioni di stampa che indicano intorno al 10% la quota che potrebbe finire al fondo. Quest'ultimo si troverebbe così ad avere un posto di tutto rispetto sul ponte di comando della società, alle spalle solo della Miotir dei Romiti e di Mediobanca. Da quanto si apprende, l'entrata di Clessidra in Gemina, che controlla Aeroporti di Roma dopo il parziale disimpegno da Impregilo e la programmata uscita da Rcs, dovrebbe avvenire attraverso un aumento di capitale. L’obiettivo è costruire uno zoccolo duro di soci che faccia riferimento ai Romiti e al fondo per un rilancio di Gemina che si concentrerà su servizi e le infrastrutture, abbandonando l'editoria.