Spot elettorale di Mr. Tod’s Della Valle: «Sto con Prodi»

«Sono un moderato e voterò il partito più moderato del centrosinistra». In violazione della par condicio, come riconosce la stessa intervistatrice Daria Bignardi, l’imprenditore Diego Della Valle dichiara il suo voto ed esprime un giudizio anche sui candidati del centrodestra. Ieri, prima puntata della nuova edizione delle Invasioni barbariche (La7), l’intervista al patron della Tod’s prende subito una piega politica. Incalzato dalla Bignardi Della Valle spiega che voterà il centrosinistra e manifesta simpatie e antipatie anche nello schieramento della Cdl. Immediatamente dopo, chiamato a commentare l’editoriale con cui il direttore del Corriere Paolo Mieli ha indicato Prodi come il suo candidato premier, Della Valle (azionista del quotidiano di via Solferino) ha detto di aver «condiviso sia il merito che il metodo con cui Mieli si è schierato». Della Valle ha condiviso anche l’apprezzamento soltanto per Fini e Casini nel centrodestra. A quel punto la conduttrice ha letto l’editoriale con cui ieri Maurizio Belpietro, direttore del Giornale, ha commentato il «caso Mieli». Chiedendo a Della Valle se condividesse il «quadro apocalittico» descritto da Belpietro, Della Valle ha risposto definendo l’editoriale del Giornale «una fotografia elettorale».