Spot per il turismo italiano: testimonial Silvio Berlusconi

Presentato il nuovo spot promosso dal Ministero del Turismo. Protagonista è il premier che ricorda le bellezze del Paese. In passato Berlusconi aveva prestato la propria voce

Roma - Dopo aver prestato la voce, ora il premier ci mette la faccia. Ed è il testimonial del nuovo spot "Magica Italia" promosso dal Governo per rilanciare il turismo dell’arte e della cultura in Italia. A presentarlo oggi è stato il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla durante una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Lo spot La location della pubblicità è un interno di Villa Madama a Roma. Il premier, sfogliando un libro, ricorda che "l’Italia è il Paese che ha regalato al mondo il 50% dei beni artistici tutelati dall’Unesco. Più di 100 mila chiese e monumenti, 40 mila dimore storiche, 3.500 musei, 2.500 siti archeologici e più di mille teatri. Lo sapevi? Approfitta delle tue vacanze per scoprire l’Italia che ancora non conosci, questa magnifica Italia da scoprire e da amare". L’immagine del premier è intervallata da immagini di città italiane come Venezia, Firenze, Loreto, Orvieto e Roma.

Già online Sono solo alcune delle città più belle d'Italia. Ecco perché il ministro ha precisato che "a breve sarà realizzato un altro spot sul turismo culturale dove saranno rappresentate le altre Regioni italiane, che in questo non hanno trovato spazio". La clip dura 30
secondi ed è già online sul sito ufficiale del ministero. Colonna sonora, "Un amore così grande" di Guido Maria Ferilli, interpretata da Andrea Bocelli.

Il rilancio del turismo Più che agli stranieri, lo spot è dedicato agli italiani: "Credo che potremo dare un contributo al turismo domestico che nel 2010 ha avuto una contrazione - ha aggiunto il ministro - Sono certa che molti italiani accoglieranno l’invito di Berlusconi. È la prima volta in assoluto, e non solo in Italia, che un capo di governo sceglie di mettersi a disposizione del proprio Paese". Per girare le immagini con il premier, ha svelato Brambilla, "ci abbiamo messo un quarto d’ora, è stato un lavoro rapido e con un ottimo risultato.