Sprechi Il figlio di Tonino e i soldi della Provincia

Una delle poche campagne politiche che Cristiano Di Pietro ha fatto da consigliere provinciale di Campobasso (ruolo che ricopre tuttora) è stata la lotta agli sprechi. «Aboliamo le Province!» ha detto ai quattro venti, pur occupando una poltrona di consigliere provinciale. Fosse solo questo. Ora si scopre qualche stranezza in più. Finché c’era une legge regionale che lo consentiva, il consigliere Di Pietro jr ha goduto di rimborsi super le trasferte, come spiega un’inchiesta del mensile La Voce della Campania. Il tragitto tra la residenza e la sede della Provincia, fino a pochi mesi fa, non veniva calcolato in base al costo della benzina, ma in base alla cilindrata e ai cavalli dell'auto del consigliere. Così, paradossalmente, più era grande l’auto del consigliere, più l’eletto guadagnava in rimborsi (e più l'ente pubblico spendeva). Ebbene, con che auto Di Pietro jr andava al Consiglio di Campobasso? Con una Bmw 530, 3000 di cilindrata, quindi costosissima per le casse della Provincia. Un caso? Chissà. Altro che battaglia agli sprechi. Ma alle passioni, si sa, non si comanda. Al padre piacciono le Mercedes, al figlio le Bmw.