Sprechi in Puglia, cadono le prime teste

Un consigliere di amministrazione dell’Acquedotto pugliese indagato per truffa ai danni dello Stato se ne va, così come il figlio di un assessore assunto all’Acquedotto. Due dimissioni in un solo giorno per ridare smalto all’immagine del governatore Nichi Vendola offuscata da moltiplicazione di incarichi e assessori. E nell’Italia degli sprechi c’è anche la Toscana. Per le consulenze d’oro la Finanza ha segnalato 63 funzionari alla Corte dei conti: avrebbero causato un danno all’erario di 4 milioni di euro.