Spumanti e vini in festival

Giorgio Scaglia

Oggi, domani e lunedì è la festa delle bollicine, quelle bresciane che sono tra le migliori del mondo. Va in onda infatti la settima edizione del Festival del Franciacorta, un appuntamento organizzato dal Consorzio per la tutela del Franciacorta con i contributi della Direzione generale agricoltura della Regione Lombardia e della Camera di commercio di Brescia.
Tre giorni da trascorrere sul dolce territorio che sta a sud del lago d'Iseo, tra cantine, vigneti e colline ondulate con la possibilità di degustare specialità del luogo abbinandole con gli spumanti più buoni d’Italia e dintorni. Il festival è l'occasione per incontrare produttori e consumatori, appassionati e neofiti, nuovi curiosi e vecchi amici. Questo perchè la cultura del Franciacorta passa attraverso la conoscenza e le emozioni che solo il prodotto unico e inconfondibile di un territorio sanno dare e trovano nel Festival un momento di sintesi e di confronto che sarebbe un peccato perdere.
L'appuntamento è con 52 Cantine che per tre giorni mettono in degustazione oltre 100 etichette della produzione di Franciacorta nelle varie tipologie, il tutto nei bellissimi chiostri dell’Abbazia Olivetana di Rodengo Saiano, un complesso di origine cluniacense che risale all'anno mille e che per l’occasione si trasforma in un’esposizione di grandi spumanti. Il programma sarà ricco di iniziative su tutto il territorio: visite e degustazioni direttamente nelle cantine (Guido Berlucchi, Barone Pizzini, Antica Fratta, Il Mosnel, La Montina, Ricci Curbastro, Contadi Castaldi, Villa e Cà del Bosco tra le tante che apriranno i battenti ai visitatori) tour alla scoperta della geografia artistica e storica della zona; inediti Menu nei ristoranti e particolari pacchetti weekend negli alberghi, agriturismo e dimore storiche. Ingresso a 25 euro. Per informazioni e iscrizioni online: www.franciacorta.net