Spunta un seno, ma è solo «Dagospia»

Perbacco, quelle sono due tette! Sì, sì, altro che astensione, qui si guardano le donnine nude. Ma state tranquilli, a Montecitorio nessun erotomane manifesto. Solo un deputato che naviga su Dagospia. Sulle prime lo scatto rubato da uno dei fotografi alla Camera aveva fatto urlare allo scandalo: nella pausa tra i lavori, sul pc di un poco capelluto deputato compare un seno nudo (nella foto). Ma a un attento esame ecco svelato l’arcano: è solo la home page del sito di gossip e news curato da Roberto D’Agostino. Per stavolta, nessuna sfiducia al buongustaio deputato...