La squadra riparte tra le mani di Castellazzi

Tempo di esperimenti in casa Sampdoria in vista della trasferta di Livorno. Walter Novellino domani darà ufficialmente il via all'era Castellazzi, il secondo della Samp apparso quest'anno in campo solo per coppa Uefa e coppa Italia.
Designato quale erede di Francesco Antonioli, che in estate si trasferirà alla Juventus, l'ex bresciano si è detto pronto al ruolo: «Ho lavorato con molta attenzione durante tutta la settimana - ha detto ieri mattina partecipando all'iniziativa “Impariamo allo stadio”, organizzata dalla Sampdoria per i bambini delle scuole elementari - e mi sento gratificato per questa opportunità, ma non vorrei parlare troppo del futuro».
Nel presente della Samp, ancora problemi di formazione per Novellino. Il tecnico dovrà fare a meno per la trasferta di domani, di Iuliano, Diana e Marchesetti. Il giovane centrocampista, vittima di un forte attacco influenzale, rimarrà a casa. Novellino porta a Livorno 20 giocatori (tra cui i giovani Soddimo, Bastrini e Da Mota) e la squadra sembra già delineata con il probabile impiego di Castellini come terzino destro e Sala con Pavan centrali. A centrocampo verrà sperimentato Zenoni nel ruolo di esterno destro, mentre in attacco si profila la conferma del duo Kutuzov-Flachi.