Lo squillo di Forza Italia: lunedì l’anti-Veltroni

Marcello Viaggio

Ieri, nella sede del Motore Azzurro in viale dell’Industria all’Eur, si è tenuta la Conferenza programmatica di Forza Italia cui hanno partecipato eletti, amministratori e quadri del partito di Roma e provincia. Al tavolo della presidenza il coordinatore romano Giampaolo Sodano, la coordinatrice regionale Beatrice Lorenzin, il coordinatore della campagna elettorale Giorgio Simeoni, l’europarlamentare Alfredo Antoniozzi, il parlamentare Cesare Previti. In sala, in prima fila, il capogruppo al Ppe Antonio Tajani, il capogruppo al Campidoglio Pasquale De Luca, Giulio Gargano, Stefano De Lillo, Fabio Armeni, Pierluigi Borghini.
Il momento è di alta responsabilità. La prossima settimana porterà, salvo sorprese, l’indicazione sul candidato sindaco di Forza Italia. «Lunedì prossimo - annuncia la Lorenzin - ci sarà la riunione dei quadri nel corso della quale prenderemo delle decisioni a proposito del candidato azzurro per le Comunali. C’è una rosa di candidati ma stiamo valutando l’ipotesi migliore. Se non si trova un candidato unico noi faremo il tridente come ha già detto Berlusconi».
E intanto la campagna informativa entra nel vivo. «Oggi - spiega Beatrice Lorenzin - abbiamo chiamato a raccolta gli eletti di Lazio 1, il collegio di Roma e provincia, per organizzare l’attività di Motore Azzurro e per coordinare gli appuntamenti della campagna nazionale con quella comunale. Domani (oggi) in tutti i 19 municipi e nei comuni dell’hinterland attiveremo gazebo per illustrare quanto fatto dal governo nei cinque anni. I cittadini troveranno deputati e consiglieri pronti a rispondere alle domande. Sarà il nostro modo di entrare a contatto con la gente».
I gazebo al momento sono 53. Oggi a piazza San Lorenzo in Lucina, alle 15, e a piazza Conca d’Oro, alle 16, sarà presente il ministro alle Infrastrutture Pietro Lunardi: tema d’obbligo le opere di viabilità avviate dal Governo a Roma (Terza corsia del Gra, Metro C, Metro B1). Domenica a piazza Farnese la Festa della famiglia, dalle 9 alle 21. Oggi, invece, assemblea degli azzurri a Ostia con gli iscritti del XIII Municipio. All’orizzonte entro pochi giorni l’indicazione del candidato sindaco di Forza Italia. Tajani non nasconde la delusione per la difficoltà di dialogo con An e Udc: «Per battere Veltroni non bisogna disperdere le forze. Marciare divisi per colpire uniti al ballottaggio potrebbe essere controproducente. Gli altri partiti stanno decidendo diversamente? Sbaglierebbero se dovessero perseverare nell’errore. Dobbiamo essere uniti. Ricordiamoci che la Cdl parte dal 48 per cento da me ottenuto nel 2001». Ottimista Simeoni: «In questi giorni si avverte che qualcosa è cambiato». «Da anni non si vedeva tanta gente alle assemblee, l’entusiasmo è palpabile», avverte il consigliere del IV Municipio, Franco Fiocchi. Il capogruppo al XVII, Marco Pomarici, non riesce a trattenersi: «La base di Forza Italia vuole un proprio candidato sindaco. C’è troppo entusiasmo in giro per non darcelo».
E ieri Simeoni, Sodano e la Lorenzin hanno guidato una delegazione di Forza Italia che ha incontrato il presidente dell’Unione industriali Giancarlo Elia Valori e gli altri massimi rappresentanti di Confindustria del Lazio. «L’incontro è stato organizzato per proseguire un rapporto proficuo con il mondo degli imprenditori del Lazio», ha spiegato Simeoni.