Squinzi confermato presidente

da Milano

Giorgio Squinzi è stato designato alla presidenza di Federchimica per il biennio 2007-2008 dalla giunta della Federazione. Squinzi, che ha ottenuto unanime consenso nelle consultazioni compiute dalla commissione di designazione (100% di voti favorevoli nella consultazione a scrutinio segreto), sarà proposto per l’elezione all’assemblea il prossimo 4 giugno. Nominato al vertice di Federchimica per la prima volta nel 1999, è stato riconfermato per i successivi due bienni. Nel 2003 aveva lasciato l’incarico perché chiamato alla vicepresidenza di Confindustria con delega alla ricerca. Nel 2005 è stato poi unanimemente rieletto presidente di Federchimica. Laureato in chimica e, honoris causa in ingegneria chimica, Squinzi, 64 anni, Cavaliere del lavoro, è amministratore unico del gruppo Mapei dal 1984. Fondata a Milano nel 1937 dal padre, Rodolfo Squinzi, Mapei oggi è leader mondiale nel settore della chimica per l’edilizia, con un fatturato di 1,45 miliardi di euro e 4.800 dipendenti. Il gruppo è composto da 47 società che operano in 47 stabilimenti (7 in Italia) in 24 Paesi diversi nei cinque continenti.