Sta in una mano e per i selfie ha uno specchio

«Sofort» nella lingua tedesca significa «subito». È questo il nome a una nuova macchina fotografica targata Leica, una instant camera col bollino rosso che farà concorrenza alle Polaroid e alle altre a sviluppo e stampa immediati di Fujifilm o Lomography. Ma con quella marcia in più generata dal mito di un marchio leggendario. Subito vuol dire che scatta, sviluppa e stampa l'immagine in un solo clic, facendoti tornare alla magia degli anni Settanta. La forma quadrata del corpo, nelle tre versioni bianco, arancione o verde menta, ricorda vagamente il logo di Istagram, il social network fotografico che qualche anno fa ha rilanciato la passione per lo stile retrò riproducendo in digitale il 6x6 e le tonalità delle pellicole Kodak.

Leica Sofort sta in una mano, come uno smartphone ma con un obiettivo grande, e ha fatto la sua prima apparizione pubblica alla fiera Photokina di Colonia. Sarà in vendita da novembre al prezzo di 289 euro e 16.50 euro costeranno le pellicole a colori (dieci pose). Usandola in automatico sfrutta la luce naturale il più a lungo possibile senza azionare il flash integrato. Oltre ai modi Automatico, Party & People, Sport e Azione, Macro e programmi creativi per scatti multipli ed esposizioni a tempo, offre anche una modalità per gli autoritratti e un autoscatto con due tempi di ritardo. Per facilitare l'esecuzione dei selfie, dispone anche di un piccolo specchio rettangolare sul frontale.

Come da tradizione della casa tedesca, un'ampia gamma di accessori dedicati farà da corolla alla Sofort per la gioia di amatori e collezionisti: cinghie in tinta, custodie eleganti nere o marroni, e le Postcard in confezioni da tre di differenti design; il Photo Presenter che può ospitare più immagini e diventare oggetto decorativo; il Photo Album per custodire le vostre istantanee targate Leica e infine lo Storage Box che funge sempre da archivio.

BSil