Stabilimenti abusivi, denunciati in sei

Sei persone di Anzio sono state denunciate ieri per aver occupato abusivamente il suolo demaniale al fine di avviare un’attività commerciale di noleggio di attrezzature da spiaggia, sdraio e ombrelloni senza le necessarie licenze e autorizzazioni. L’operazione, effettuata dai carabinieri con l’ausilio del Servizio navale, rientra nei servizi di controllo del litorale sud romano per prevenire gli illeciti in materia di balneazione, pesca e norme igienico-sanitarie. Durante il blitz sono stati inoltre controllati 21 stabilimenti balneari tra Anzio e Nettuno, accertando per alcuni violazioni della norme igienico-sanitarie e delle ordinanze comunali. Contravvenzionate anche alcune imbarcazioni da diporto e acquascooter per non aver rispettato le normative sulla pesca e sulla sicurezza della navigazione, con il sequestro di quattro mezzi da diporto per occupazione abusiva di area demaniale. Infine, i carabinieri hanno sequestrato circa 150 chilogrammi di prodotti ittici e alimentari per violazione della legislazione igienico-sanitaria.