Stacca la corrente, bloccata la Mm1

Alla stazione di Conciliazione ignoti azionano il dispositivo di emergenza senza alcun motivo

Non è stato uno scherzo divertente, specie in tempi di allarme-attentati. Alle 17.59 di ieri qualcuno ha azionato il sistema che toglie l’elettricità alla linea 1 del metrò nella stazione di Conciliazione, sulla rossa. Una procedura da adottare in caso di emergenza, se un passeggero dovesse cadere sui binari. Quella di ieri pomeriggio è stata invece una bravata che per 10-15 minuti ha bloccato tutti i treni della linea. Causando anche qualche apprensione.
«Persone ignote hanno manomesso il sistema per togliere corrente alla linea elettrica» sentono dire i passeggeri in attesa sulle banchine, a quell’ora particolarmente affollate. Qualcuno, a Conciliazione, è riuscito ad aprire una delle scatole coperte dal vetro lungo la banchina. «In caso di emergenza spaccare il vetro e girare la leva per togliere tensione alla rete» è scritto su ognuna. Il furbo di turno riesce a farlo e a passare inosservato. Sui treni in transito entrano in funzione le batterie di riserva che permettono di arrivare alla stazione successiva. Non si resta al buio, nemmeno in corridoi e banchine. Il dispositivo «stacca» la corrente che alimenta i treni, il resto continua a funzionare come niente fosse. «Sono cose che succedono e spesso il mascalzone riesce a farla franca nonostante le telecamere» raccontano gli addetti nelle stazioni del metrò.
Qualche minuto dopo l’inconveniente tutto torna alla normalità. Del furbo di turno, nessuna traccia.