Staccato a morsi l’orecchio di un marocchino

Raffaella Patruno

Una normale rissa tra ubriachi si è trasformata, ieri mattina, in un vero e proprio combattimento senza esclusione di colpi.
E così, all’alba, cinque immigrati, di origine nordafricana, si sono sfidati prima colpendosi con cocci di bottiglie, poi, assalendosi a morsi. È successo intorno alle 5.30 a Milano in corso Lodi all’angolo con via Bacchiglione, trasformatosi per l’occasione in un vero e proprio ring.
Quando gli agenti della volante sono arrivati sul posto, hanno fermato e immediatamente soccorso Ahmed A. di 27 anni, di origine marocchina: gli uomini della polizia lo hanno trovato senza l’orecchio sinistro, che gli era stato staccato da un morso ricevuto durante la colluttazione.
Uno degli agenti ha immediatamente cercato l’organo, trovando i resti sull’asfalto poco distante dal luogo in cui era avvenuta la rissa.
L’uomo aggredito è stato immediatamente condotto al Policlinico e in serata sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico necessario per riattaccare l’orecchio mozzato.
Tra gli altri fermati un cittadino della Sierra Leone di 28 anni regolare, uno irregolare del Mali di 27 anni, e il ventisettenne ferito, comunque regolare. Degli altri due stranieri non è stata ancora comunicata l’identità.
Sembra ad ogni modo che nella rissa fossero coinvolti altri due immigrati, scappati nel momento in cui sono sopraggiunte le forze dell’ordine. Il marocchino ferito è stato denunciato per rissa aggravata insieme agli altri due fermati, che saranno processati per direttissima.