Gli Stadio fanno gli americani (però complimenti a Muccino)

Certo che gli ingredienti ci sono tutti. Non fosse che per la voce di Gaetano Curreri (bentornato!), Mi vuoi ancora è un grande brano alla Stadio. Il video poi è stato diretto in California da Silvio Muccino ed è un manuale di buona direzione, con la fotografia azzeccata, il montaggio e le luci perfette. In più, oltre alla innegabile bellezza, la protagonista Brandy Lopez trasuda personalità e non sempre accade sugli improvvisati set da videoclip. Insomma, se Curreri cantasse in inglese, si potrebbe pensare a una produzione americana. E anche il messaggio, l’sms che metaforicamente arriva ascoltando la canzone, è tutto losangelino: non fatevi consumare dai rimpianti d’amore, «let’s go on», andate avanti. Sbrigatevi! E così la ragazza, dopo aver attraversato l’America portandosi dietro il broncio per un addio, sale sul Golden Gate Bridge e butta nel vuoto il suo diario, regalando all’oceano i suoi ricordi, i suoi tormenti. E preparandosi a una nuova vita. D’accordo, qualcuno può dire che sia sbagliato? Che non sia la ricetta giusta? Però gli Stadio ci hanno insegnato a non seguire le ricette, anzi a contorcerci, a riflettere, a incazzarci e a crescere conservandolo, quel diario, e non a buttarlo al vento per ripartire da zero.

STADIO - Mi vuoi ancora (Emi)