Lo stadio Flaminio sarà casa del rugby

Revoca al Coni della concessione per la gestione dello Stadio Flaminio per assegnarla alla Federazione rugby in vista della realizzazione della Casa del rugby. Lo ha stabilito ieri la giunta comunale. L’assessore Morassut ha spiegato che «la nuova struttura ospiterà competizioni agonistiche, a partire dal Sei nazioni. A gennaio sarà discussa la delibera che prevede la ristrutturazione del Flaminio: verranno realizzate nuove scale di accesso, una sala vip, un bar e alcuni punti ristoro.