Lo stadio della Sciorba come la «Bombonera»

La Sciorba come la «Bombonera» di Buenos Ayres. L'impianto sportivo di Molassana oggi si trasformerà in uno stadio dove sventoleranno solo bandiere sudamericane. Si terrà, infatti, la seconda Coppa America. Quella dedicata alle squadre dell'America Latina, formate non solo da emigrati che vivono a Genova. Ma scenderanno in campo anche quelle provenienti da Milano e Novi Liguri. La prima si è tenuta a Bolzaneto il 25 aprile scorso, ma solo con «equipos» cittadini.
Questa mattina apriranno il torneo alle ore 10 le squadre cilene, boliviane ed ecuadoriane femminili (Chile contro Bolivia e uno scontro tra due squadre ecuadoriane) e quelle dei bambini under 13. Una formata da soli peruviani, una mista italiani e sudamericani, tre squadre ecuadoriane. Nel pomeriggio alle ore 16.20 finale per il terzo e quarto posto del torneo «Donne e Bambini». E, alle 17, finale per lo stesso torneo.
Alle 11 incominceranno a giocare le squadre a undici maschili. Match di 35 minuti. Bolivia contro Paraguay, Ecuador Balzar contro Latinovese. «Balzar - spiega John Ramirez, organizzatore ecuadoriano della manifestazione - è un “canton” vicino a Guayaquil da cui arrivano la maggior parte degli ecuadoriani emigrati. Latinovese, invece, è la squadra degli ecuadoriani che vivono a Novi Ligure»
Durante l'intervallo «comida» sudamericana. Si potranno gustare piatti tipici come enchebollado, arroz con menestra, carne asada. Sottofondo musicale di salsa, merengue e regguetton con dj Sisto detto El Tano perché è un latino che parla solo italiano. «Metteremo anche un po’ di Samba - aggiunge ancora Ramirez - perché ci sono molti amici brasiliani». Sugli spalti grande tifo. Bandiere dei paesi latinoamericani.
Alle 12,25 giocheranno Perù contro Brasile ed Ecuador contro Chile. «La squadra dell'Ecuador - racconta Giacomo Ricciuti della Polisportiva San Biagio, organizzatore con Ramirez della 1° Coppa America di Bolzaneto - è formata dai sette giocatori che hanno vinto in Valpolcevera più quattro aggiunti». Prima eliminazione alle 15,00, seconda alle 15,35 e alle 18 gran finale del terzo e quarto posto e alle 18,35 per il primo e secondo.
«Si prevede - dice Giacomo Ricciuti - una presenza di due-tremila persone».
Il coordinamento tecnico della giornata è composto da John Ramirez, Bruno Biagi e Giacomo Ricciuti della Polisportiva San Biagio di Bolzaneto.