La staffetta italiana beffata per 4 decimi

Davos. Positive indicazioni dal fondo azzurro nella propettiva dei prossimi mondiali di Sapporo. Nell’ultimo test la staffetta 4x10 km maschile (Checchi, Di Centa, Santus, Piller Cotter) ha conquistato il primo podio della stagione restando beffata allo sprint dalla Russia. Di Centa recuperava cinque posti dall’ottavo di Checchi e quindi Santus portava gli azzurri in testa. Nell’ultima frazione Piller Cottrer e il francese Rousselet ingaggiavano un vigoroso testa a testa e addirittura litigavano sull’ultima curva per entrare al comando sul rettilineo finale. Ne approfittava il russo Sinaiev che infilava i due rivali e riusciva a contenere il tentativo di rimonta dell’azzurro conservando 4/10 di margine. «Andiamo a Sapporo - ha detto Piller Cotter - con la convinzione di poter lottare per il titolo». Nella gara femminile vinta dalla Svezia davanti a Norvergia e Finlandia positivo quarto posto per l’Italia anche se staccata di 13’’ dal podio.