Al via la stagione con Pappano che dirige Rossini

Un fine settimana davvero speciale per la musica classica a Roma. Con appuntamenti talvolta doppi nella medesima giornata, si ascolteranno alcuni notissimi interpreti. Si è iniziato ieri sera con l’arrivo a Roma dei Wiener Philharmoniker, per la serata clou della quarta edizione del Festival internazionale di musica e arte sacra. Diretti da Daniele Gatti - solisti Cedolins, Zajick, Sartori, Furlanetto - e con la partecipazione del Coro dell’Accademia di Santa Cecilia, eseguiranno, nella basilica di San Paolo fuori le Mura ( ore 21) la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, opera non certo di repertorio per la celebre orchestra viennese, ma divenuta ormai tanto popolare da convincere i Wiener ad eseguirla. Info: 06. 68899584.
Oggi concerto inaugurale della stagione da camera di Santa Cecilia( Sala Sinopoli, Auditorium, ore 21). Musiche dello Haendel «italiano» - per la ricorrenza dei 300 anni dal suo soggiorno romano, al servizio del principe Ruspoli - eseguite dall’ensemble «La Risonanza» diretto da Fabio Bonizzoni - solisti Bertagnolli, Milanesi, Sogmeister. In programma tre cantate, la prima delle quali - Aminta e Fillide - per la sua ampiezza può considerarsi un’opera a tutti gli effetti, su soggetto pastorale, tanto caro all’Arcadia. Le altre due cantate, scritte durante il medesimo soggiono romano di Haendel hanno per titolo: Diana cacciatrice e Ero e Leandro. Nella stessa giornata di venerdì ( proseguirà anche sabato e domenica), l’Auditorium ospita un convegno ed inaugura una mostra dedicati ad Haendel). Info: 06. 8082058.
Domani doppia inaugurazione. Santa Cecilia (Sala Santa cecilia, Auditorium, ore 18) apre la stagione sinfonica. Antonio Pappano, immerso nella Tetralogia wagneriana presso il Covent Garden, vola a Roma per inaugurare con il grandioso Stabat Mater di Rossini, di recente eseguito con l’Orchestra e Coro dell’Accademia - solisti Bell, Ganassi, Schmunck, D’Arcangelo - a Dresda, Siena e Londra. Opera dunque collaudatissima e indimenticabile per la direzione di Pappano. Lo Stabat rossiniano, sarà preceduto da Sinfonia di Luciano Berio, con i Swingle Singers. Si replica domenica ( ore 18) e lunedì (ore 21). Info: 06. 8082058.
Più o meno alla stessa ora, la seconda inaugurazione: la Istituzione universitaria dei concerti (Aula Magna dell’università, ore 17.30) ospita l’Orchestre des Champs-Elysées e il suo direttore - fondatore, Philippe Herreweghe, in un programma piuttosto insolito per un complesso che è nato per dedicarsi alla musica barocca: sette Lieder per voce e orchestra di Richard Strauss, tratti da varie raccolte (solista Carolyn Sampson) e la Quarta Sinfonia di Mahler. Si replica domenica (ore 20.30). Info: 06-3610051/2.