La Stagione del Ventennale celebrerà la grande musica

L'Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, meglio conosciuta come laVerdi, taglia proprio quest'anno un traguardo molto importante. Si appresta, infatti, con la prossima stagione concertistica, a celebrare il ventennale, per la gioia del pubblico, sulle note della passione per la grande musica. Una stagione che avrà davvero tanti momenti intensi, a cominciare dal ritorno alla guida dell'Orchestra del Maestro Riccardo Chailly con l'Ottava Sinfonia di Mahler, il 23 novembre 2013, nell'esclusiva cornice di MiCo-Milano Congressi, in collaborazione con Fondazione Fiera Milano. Mentre le «candeline» del compleanno dell'Orchestra sinfonica verranno accese dieci giorni prima, in occasione del concerto del 13 novembre 2013 all'Auditorium di Milano, esattamente vent'anni dopo il concerto inaugurale, con la riproposizione del medesimo programma con Chaikovskij, Serenata in Do maggiore per orchestra d'archi op. 48 e Berlioz, Sinfonia Fantastica op.14. La Stagione del Ventennale sarà, insomma, ricca di attività che si snoderanno in 38 programmi - oltre al concerto d'apertura alla Scala il 5 settembre - lungo 10 mesi da settembre 2013 a giugno 2014.
Fondata nel 1993 da Vladimir Delman, laVerdi è oggi una delle più importanti realtà sinfoniche italiane con un repertorio vastissimo che spazia da Bach ai capisaldi del sinfonismo dell'800 fino alla musica del 900. Dal 1999 al 2005 Direttore Musicale è stato Riccardo Chailly, oggi Direttore Onorario.
Dalla stagione 2009-2010 l'incarico è infatti ricoperto da Zhang Xian, prima donna direttore di un'orchestra sinfonica italiana. Direttore Principale è invece l'americano John Axelrod. Tantissimi talenti si sono alternati in questi anni senza che laVerdi perdesse la sua caratteristica «freschezza». Sarà per la giovane età dei suoi musicisti - provenienti da tanti paessi diversi, ma tutti con la stessa passione per la musica - o per l'attenzione particolare, anche per affinità anagrafica, al pubblico giovane. Dell'orchestra fa parte anche il Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, 100 elementi diretti da Erina Gambarini, in grado d'affrontare il grande repertorio lirico-sinfonico, dal Barocco al '900. E la sua sede stabile, l'avveniristico Auditorium di Milano, per caratteristiche estetiche, tecnologiche e di acustica è considerata è una delle migliori sale da concerto italiane.