Stagisti vip a Bruxelles, c'è anche il re del Marocco e l'ex commissario Monti

Ad aver frequentato un programma di tirocinio presso la Commissione Ue tanti politici e tecnici oggi ai vertici mondiali. Ogni anno 14mila domande dai giovani europei per 1.200 posti

Stagisti di lusso a Bruxelles. Anche il re del Marocco Mohammed VI, il principe Filippo di Spagna e l'ex commissario europeo Mario Monti, così come gli attuali commissari Dacian Ciolos e Vivianne Reding sono stati stagisti della Commissione europea. A ricordarlo è lo stesso esecutivo Ue nel giorno in cui il programma che ha segnato l'attuazione degli stage compie cinquant'anni.
La lista dei tirocinanti famosi include anche Michael Froman, attuale consigliere aggiunto del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, Silvana Koch-Mehrin vicepresidente del Parlamento europeo, così come Manuel Marin, già vicepresidente della Commissione e anch'egli attuale vicepresidente dell'Europarlamento.
Dal suo lancio, circa 40 mila giovani hanno partecipato al programma di stage che, tuttora, consente a neolaureati di collaborare con i funzionari della Commissione per un periodo di cinque mesi. Il programma si rivolge ai giovani di tutto il mondo, ma circa il 90% degli stagisti che ha fatto esperienza in Commissione è originario di un paese Ue.
Ogni anno l'esecutivo Ue riceve più di 14 mila domande per 1.200 posti. Ciascun stagista riceve una borsa mensile di 1.067 euro più le indennità di spostamento. Un programma speciale è destinato anche a candidati rom e agli interpreti cinesi. Il budget annuo del programma è di 7 milioni di euro.